IUPPITER GROUP | MEDIA • IuppiterNews • Iuppiter TV • Chiaia Magazine • La rivista del mare | LIBRI • Catalogo • Store
home | quelli di chiaia | S.O.S. chiaia | archivio numeri | news | primo piano | sollecitazioni | quartierissime | grande napoli | mobilità | banconote | saper vivere | movida
     
 
 
Pulminati, bus salvavita
 
 
Contro le stragi del sabato sera, tre ragazzi hanno ideato il modo di brindare in sicurezza
 
di Espedito Pistone
 
Nel fine settimana, si sa, c'è chi riposa e chi lavora. Il sabato di Checco Smile, Enzo Move One e Fabio Move Two, al secolo Francesco Carrese, Enzo Castaldi e Fabio Bassi, comincia presto. La mattina c'è da fare il punto della situazione, ricontrollare il numero dei partecipanti, l'itinerario e gli orari per l'andata e per il ritorno. Il pomeriggio, assicurarsi che i pullman siano pronti e in numero sufficiente. Checco, Enzo e Fabio sono figli della loro idea che, da organizzazione per lo spostamento di masse di ragazze e ragazzi da e per le discoteche più rinomate della Campania, si è trasformata in stile di vita. “Pulminati” sono loro e “Pulminati” sono i ragazzi che accettano gratuitamente di essere prelevati e riaccompagnati a domicilio per trascorrere una serata in discoteca.
In Italia quasi il 60 per cento degli incidenti del sabato sera, attribuibili allo “stato di ebbrezza”, si verifica tra le ore 22 e le 7. Il dato, nonostante sia tendenzialmente in calo, è tra i più elevati in Europa. “Il Pulminato - spiega Checco Smile - non si muove mai da solo, ma come tutte le specie più evolute, ha capito che il modo più efficace e conveniente è quello di muoversi in gruppo. Così facendo si scrolla di dosso tutti quei problemi in cui si può incappare in un qualsiasi sabato sera o altro giorno della settimana”. I vantaggi dei Pulminati sono diventati verbo sulle tratte che collegano il centro città ai litorali dove si balla fino all'alba:
1. Cominci a stare con i tuoi amici già nel percorso verso il locale.
2. Conosci
nuovi amici già prima di entrare nel locale.
3. Si elimina la sosta nei baretti pre-locale perché le prime bottiglie si stappano a bordo.
4. Eviti di adottare un astemio per il week end che ti faccia da autista.
Se non basta, gli animatori dell'associazione Bavolina che ogni fine settimana mette comodi i Pulminati nei Bus-Sharing, hanno altri buoni motivi per convincerti a lasciare l'auto a casa. “L'autista guida e tu brindi e brindi e brindi - sottolinea Checco - L'autista guida e tu bevi e bevi ancora. L'autista guida e tu dormi. L'autista guida e tu intrattieni rapporti interpersonali, anche intimi, nei limiti del possibile. Per non parlare del risparmio per la benzina e il costo del parcheggio e, soprattutto, della disperata ricerca del parcheggio”. Insomma, alla fine si fa fatica a farli scendere dal bus i partecipanti, per il troppo divertimento a bordo. Francesco Carrese, diffonde “smile” e consigli. Intanto, ha fatto della sicurezza stradale l'oggetto della sua tesi di laurea che presto discuterà. Poi, grazie a questa sua intuizione, ha ricevuto un finanziamento dall'Università Federico II, per spiegare ai suoi colleghi di studio, quanto sia rischioso il rientro a casa dopo una notte di divertimento sfrenato in discoteca. Checco farà strada, così come i suoi amici, anche per chi non ce l'ha fatta ed ha sciupato senza volerlo la sua e l'altrui vita in un sabato notte. Con la sua iniziativa non chiede, i soldi del noleggio bus vengono rimborsati dai locali dove porta i ragazzi, ma dà sicurezza e sorrisi. Uno “smile” che rassicura e ti riporta sano e salvo a casa.
 
26 marzo 2012
 
Indietro
 
 
© 2005 - 2017 chiaiamagazine.it | tutti i diritti sono riservati | edizione Iuppiter Group | P.IVA IT07969430631