IUPPITER GROUP | MEDIA • IuppiterNews • Iuppiter TV • Chiaia Magazine • La rivista del mare | LIBRI • Catalogo • Store
home | quelli di chiaia | S.O.S. chiaia | archivio numeri | news | primo piano | sollecitazioni | quartierissime | grande napoli | mobilità | banconote | saper vivere | movida
     
 
 
PRIMA MUNICIPALITA' / Così Chiaia si rifà il look
 

 

di Livia Iannotta

Si rifarà il look, nel 2017, la I Municipalità. Rimettendo a nuovo siti come Monte Echia, Santa Lucia, la Riviera. Agli sgoccioli del 2016 il Parlamentino di Chiaia, Posillipo, San Ferdinando mette in campo una sfilza di progetti per ridare charme e tappare le buche del salotto della città. Il punto su strade e decoro urbano lo fa Anna Bruno, neo presidente della Commissione Manutenzione e Urbanistica. «A gennaio – annuncia – partiranno i lavori di riqualificazione della Riviera di Chiaia, da piazza Vittoria alla Torretta. La Soprintendenza aveva posto il veto sulla sostituzione dei sampietrini con l’asfalto, per cui i lavori si sarebbero ridotti alla sola manutenzione ordinaria. Noi siamo scesi in campo con una petizione popolare per chiedere al Soprintendente Luciano Garella di rivalutare la decisione. Il sampietrino oltre a non avere una radice storica con la città (a differenza del basolato) ha creato problemi per la rumorosità, l’alto tasso di incidenti e i costi di manutenzione, in quella che è una strada ad alta percorribilità».

La soluzione proposta (ora al vaglio della Soprintendenza) è l’impiego di un asfalto di ultima generazione drenante e fonoassorbente. All’obiettivo di ridare appetibilità alla Municipalità risponde anche il recupero di Santa Lucia. Due i progetti, uno alle battute iniziali, l’altro ancora in assestamento. «Abbiamo appena avviato i lavori nel quartiere San Ferdinando. I marciapiedi di via Santa Lucia sono diventati parcheggi abusivi per chi scende sul Lungomare. Il nostro progetto prevede di posizionarvi circa 60 fioriere che al Comune non servono più. In via Generale Orsini ricollocheremo i cassonetti in dei box pallettizzati, che così non potranno essere spostati, e provvederemo alla riqualificazione dei marciapiedi di via Cuma». Questo in attesa della ripresa dei lavori su Monte Echia, stoppati per un parere della Soprintendenza in merito ad una variazione del progetto iniziale. «Dovrebbero ripartire tra circa tre mesi ed essere completati entro un anno.

Alla fine del 2017, dunque, Santa Lucia dovrebbe essere al centro di una rinascita turistica e commerciale», puntualizza Bruno. Considerato, poi, che quasi tutto il mare di Napoli bagna la I Municipalità, un altro progetto, attualmente sul tavolo del Comune per l’approvazione, riguarda la riqualificazione degli accessi al mare. La somma richiesta: 640mila euro per un restyling d’impatto. «Il progetto interessa via Ferdinando Russo, discesa Marechiaro e discesa della Gajola, su cui sono previsti l’implementazione del trasporto pubblico, la realizzazione di un percorso pedonale, l’illuminazione, il rifacimento della pavimentazione stradale e il miglioramento del servizio balneare». Visioni ambiziose, che però devono fare i conti con le casse magre della circoscrizione: «In base al PEG, ci sono stati destinati appena 100mila euro per la manutenzione ordinaria dei tre quartieri. Stiamo quindi cercando di sviluppare una progettazione a medio-lungo termine per rivalutare l’immagine del territorio a costi contenuti, avvalendoci anche di fondi europei o finanziamenti del Comune per progetti straordinari».

14 dicembre 2016 - chiaia magazine

 
Indietro
 

 

di Livia Iannotta

Si rifarà il look, nel 2017, la I Municipalità. Rim

 
© 2005 - 2017 chiaiamagazine.it | tutti i diritti sono riservati | edizione Iuppiter Group | P.IVA IT07969430631